lunedì 10 luglio 2017

Pirlo, parla l'ex moglie: "53 mila euro di alimenti? Mi passa solo un terzo"

Dure accuse rivolte a Pirlo da parte dell'ex moglie Debora Roversi. La coppia, sposata per 13 anni e con due figli, si è separata da pochi anni e, come riporta la Roversi a Vanity Failr, il calciatore avrebbe dovuto versare mensilmente per il mantenimento oltre 50 mila euro, ma pare che le cose non stiano proprio così.



«Hanno parlato tutti di un assegno di 53mila euro al mese. Non ho mai visto tutti questi soldi, ne prendo meno di un terzo. Io mi sono annullata per lui, il mio matrimonio è stato di vero amore. Eravamo appena sedicenni; Andrea giocava da poco nel Brescia ed entrambi non sapevamo che sarebbe diventato un campione. Non è stato semplice rinunciare a me stessa. Il mio amore era allo stesso tempo abnegazione e rinuncia».
La Roversi ha deciso di parlare dopo le critiche che molti fan del calciatore le hanno mosso dopo la recente delibera della Cassazione, che ha stabilito che l'assegno deve essere basato sull'indipendenza economica del coniuge e non sul tenore di vita goduto durante il matrimonio.  La Roversi però precisa: «Deve far riflettere sulla situazione di mogli che hanno donato completamente la propria esistenza, per le quali un semplice assegno 'assistenziale' sarebbe non solo ingiusto ma anche offensivo. Il dono della propria vita non sarà mai ripagato, ma almeno sarà impedito l’oblio a cui si vorrebbe destinare la vita altrui, spesa con amore e poi abbandonata». 

Post più popolari