mercoledì 25 gennaio 2017

Un anno senza spendere soldi superflui: nel 2016 risparmia 23mila dollari

Quanto si può risparmiare in un anno senza spendere soldi se non per lo stretto indispensabile? Una giornalista finanziaria se lo è chiesto, e ha provato anche a dare una risposta sperimentando sulla propria pelle 12 mesi di ristrettezze che ha raccontato di volta in volta sul suo blog sul Guardian. Michelle McGagh ha incontrato non poche difficoltà durante il 2016, ma è anche riuscita a risparmiare ben 23mila dollari.  



Escluse le necessità primarie (mangiare, lavarsi, pagare mutuo e bollette) è stato necessario capire a cosa rinunciare: basta cene fuori, parrucchiere, abiti e cosmetici nuovi, abbonamento ai mezzi pubblici, palestra, cibo da asporto e cibo superfluo al supermercato, cinema e concerti, vacanze. Questo non ha significato un anno di reclusione ma, al contrario, una riscoperta di tutte le gioie che non vanno necessariamente acquistate. "Ho iniziato a: raggiungere qualsiasi luogo in bicicletta, fare picnic nel parco, fare vacanze in tenda, cercare mostre e concerti gratuiti, mangiare i cibi più semplici cucinati in casa, evitando anche la cioccolata, fare ginnastica in casa", ha spiegato Michelle, che da quest'esperienza ha tratto un insegnamento: "Ho capito una cosa importante: non c'è bisogno di aprire il portafogli ogni volta che si vuole passare un po' di tempo in maniera piacevole". "Ho fatto un gesto radicale, non è stato semplice, ma sono diventata una persona più aperta, ho imparato a dire 'sì'. E ho capito che per essere felici abbiamo bisogno di poco".  
Ora il suo esperimento è terminato, e il suo percorso è stato raccontato in un libro: "The No Spend Year: How I spent less and lived more". 

Post più popolari