mercoledì 17 febbraio 2016

Daniel Craig recita nella serie tv "Purity": addio a 007?

Daniel Craig sveste i panni di James Bond per recitare in "Purity", una nuova serie tv americana, tratta dall'omonimo romanzo di Jonathan Franzen. Il telefilm terrà impegnato l'attore a lungo negli Stati Uniti e per la stampa inglese potrebbe segnare il definitivo addio alla saga di 007, dopo le critiche pubbliche rivolte da Craig al suo personaggio in occasione del lancio di "Spectre".



Lo scorso settembre, in un'intervista rilasciata al magazine "Esquire", Daniel Craig aveva definito James Bond "misogino e sessista", rinnegando di fatto il personaggio che ha interpretato dal 2006 a oggi per quattro film. Il suo malcontento però è derivato anche dai numerosi incidenti e infortuni che la star ha dovuto affrontare negli anni durante i diversi capitoli della saga di cui è stato protagonista. Ora il nuovo impegno potrebbe segnare l'addio definitivo alla spia uscita dalla penna di Ian Fleming.
"Purity" è la storia di una ragazza (Purity, appunto), che dopo una adolescenza difficile e il college si lancia alla ricerca di un lavoro che la porterà a viaggiare da Oakland a Denver, passando per la Bolivia. Un viaggio che la porterà a incontrare diversi personaggi.
La serie, scritta dallo stesso Franzen e da Todd Field, sarà prodotta dal premio Oscar Scott Rudin, trionfatore all'Academy con "Non è un Paese per Vecchi" e "Il Petroliere" e produttore di "Steve Jobs" e i due "Zoolander". L'idea è realizzare 20 episodi, anche se al momento non c'è ancora un network che abbia comprato i diritti di trasmissione.

Post più popolari